Come condire l’insalata: consigli utili per renderla gourmet

Dopo aver letto il titolo di questo articolo, probabilmente starete pensando che solo pochissime persone non sanno davvero come condire l’insalata. D’altronde, si tratta di uno dei piatti più semplici della nostra cucina, ma anche di quello con il maggior potenziale culinario. Se condito correttamente, utilizzando prodotti di ottima qualità e seguendo alcuni accorgimenti utili, anche un piatto d’insalata può diventare gourmet. Siamo certi che vi sembrerà strano leggerlo, ma lasciateci la possibilità di spiegare come fare.

 

Come condire l’insalata, tutte le regole di base

 

Prima ancora di pensare a quali condimenti utilizzare (e come), è bene ricordarvi che l’insalata va anzitutto lavata con grande attenzione, soprattutto se l’avete acquistata da poco al mercato del quartiere. Passatela sotto l’acqua per eliminare eventuali residui di terra, lasciatela a bagno in una ciotola per qualche minuto e poi asciugatela per bene prima di tagliarla.

 

A questo punto, potete pensare a come condire la vostra insalata. A tal proposito, la prima regola da seguire è di non versare mai i condimenti direttamente nel piatto, perché questo potrebbe influire negativamente sulle proprietà organolettiche dell’insalata stessa. L’idea migliore è quella di preparare un’emulsione a parte, da utilizzare poi per condire il vostro piatto.

 

Ci dispiace svelarvi questo segreto, ma nel preparare il condimento ci viene in aiuto la scienza. Sale, olio e aceto non vanno affatto mescolati con un ordine casuale, perché questo finirebbe con il comprometterne il sapore. Prima di tutto, create un’emulsione di sale e aceto, perché entrambi sono composti di molecole polari che riescono a sciogliersi bene l’uno nell’altra. Viceversa, l’olio presenta molecole apolari, che renderebbero quindi più difficile creare un preparato omogeneo. Ma andiamo avanti.

 

Considerato che l’insalata è per lo più a base acquosa, è chiaro che usando prima l’olio non farete altro che creare una patina che difficilmente riuscirà ad essere oltrepassata dalle molecole di sale e aceto. Qual è soluzione migliore? Condire l’insalata prima con l’emulsione di questi due condimenti, e poi aggiungerci l’olio sul finale.

 

Infine, l’ultima regola da seguire riguarda le dosi da utilizzare per il condimento. In linea di massima, per una persona è bene utilizzare un cucchiaino di olio (meglio se extravergine d’oliva), un pizzico di sale e mezzo cucchiaio di aceto.

 

Come rendere gourmet un piatto di insalata: tre idee utili 

Trasformare l’insalata in un piatto gourmet è possibile. E ora vi spieghiamo come. Prima di tutto, è bene sapere che per ottenere un buon risultato tra insalata e condimento, non dovete soltanto bilanciare olio e aceto tra loro. È importante che riusciate ad equilibrare le diverse consistenze degli ingredienti. Se decidete di tagliare foglie grosse e dure, allora dovrete optare per condimenti più pesanti, viceversa le foglie più sottili avranno bisogno di condimenti leggeri. Vediamo qualche idea.

 

  • Una soluzione divertente per trasformare l’insalata in un piatto gourmet è quella di condirla all’interno di un barattolo in vetro a chiusura ermetica. Vi basterà disporre gli ingredienti, aggiungere il condimento che avete preparato, guarnire con semi di zucca o finocchio, e infine agitare il barattolo per far amalgamare al meglio gli ingredienti tra loro. Se volete fare qualcosa di davvero originale, potete anche servire l’insalata in tavola direttamente così. Siamo certi che il risultato sarà gourmet, nulla da dire!
  • Per chi si stesse chiedendo come condire l’insalata a base di pollo o tacchino, la risposta è chiara e semplice: dovrete preparare una salsa dal gusto fortemente mediterraneo. Ed ora vi spieghiamo cosa significa. Avrete bisogno di yogurt, olio, sale, pepe, scorza di limone e basilico. Amalgamate al meglio tutti questi ingredienti fino a creare un preparato compatto e gustoso, e poi versatelo come topping sul vostro piatto. Il risultato sarà perfetto, fidatevi di chi mangia insalata da anni.
  • La nostra ultima soluzione non poteva certo non riguardare la proposta di MakeItFresco. Volete rendere la vostra insalata un piatto gourmet? Allora vi suggeriamo di utilizzare il nostro olio extravergine d’oliva nella sua variante “L’Aristocratica”. Un condimento ottenuto dalla lavorazione di olive Coratina, che si distingue per un incredibile bouquet di odori di campo. Un olio in cui le note di amaro e di piccante sanno essere perfettamente equilibrate tra loro, a tal punto di non aver bisogno di null’altro per esaltare l’incredibile gusto di un’insalata.